Spaghetti alle Vongole al Cartoccio

Spaghetti alle vongole al cartoccio

Spaghetti alle vongole al cartoccio

Gli spaghetti alle vongole, sono un tipico piatto napoletano, uno dei più semplice da preparare, gustosi e dei più diffusi nelle cucine italiane per la sua facilità .  Ne esistono due versioni, quella bianca e quella rossa con l’aggiunta dei pomodori.
Per preparare gli spaghetti alle vongole al cartoccio, si utilizza la vongola verace, la ricetta prevede pasta lunga del tipo vermicelli, spaghetti, linguine, bavette, che vanno cotti e scolati al dente, versati nella padella delle vongole per farli mantecare insieme al loro sughetto o sauté, che è il termine giusto,  e si finisce con una spolverata di prezzemolo fresco appena tritato.

Nel video spaghetti alle vongole al cartoccio, preparo la versione rossa e uso gli spaghetti n. 5, arricchendo il gusto con una cottura finale al cartoccio, una spolverata di peperoncino e origano. In questo modo l’involucro di carta forno che li racchiude farà risaltare tutti gli aromi, senza disperderli, aumentando la bontà della pietanza. Serviteli nello stesso pacchettino per un effetto più scenografico, ogni commensale aprendo il proprio involucro di spaghetti vongole al cartoccio, verrà inebriato da una nuvola di profumi e odori che ricordano il mare.

Nel video uso le vongole surgelate, ma se ne avete la possibilità, preparate questo piatto con le vongole veraci fresche procedendo in questo modo.
Fate prima spurgare sotto l’acqua corrente per qualche ora le vongole, poi lavatele battendole l’una all’altra eliminando quelle aperte e quelle quando battendole esce ancora della sabbia, poi le farete aprire in una padella abbastanza grande da contenere anche la pasta una volta cotta, aggiungete l’olio d’oliva e l’aglio, chiudete con un coperchio per un paio di minuti a fuoco vivace, controllate e eliminate quelle che rimangono chiuse, fatto questo continuate la cottura come nel video 😉

Spaghetti alle vongole al cartoccio la ricetta

Ingredienti:

  • 340 gr di spaghetti
  • 1 confezione di vongole congelate (o 400 gr di vongole fresche)
  • 500 gr di polpa di pomodoro
  • 1 spicchio di aglio
  • prezzemolo
  • peperoncino
  • origano
  • sale, olio

Scheda informativa: 

  • Tempo di preparazione 30-35 minuti
  • Difficoltà: Facile
  • Cottura: 10 minuti a 220°C
  • Costo: economico
  • Stagione: tutte

Per la preparazione vi lascio al video 😀

Pur essendo una ricetta facile con ingredienti semplici non dimentichiamoci il contributo per la salute di questo piatto.

Le vongole come le telline e le cozze sono considerate alimento di serie B, ma non tutti sanno che sono un’ottimo alleato a chi soffre di anemia e carenza di ferro, perché ricchi di vitamina B12 (antianemizzante) come anche la B1 e B6, sono ricche anche di minerali come potassio, ferro e selenio, e vitamina EAlcune persone, vuoi per tradizione o per credenze, lo consumano crudo credendo di ricevere cosi tutti i benefici, in verità anche se sono ben controllati e cosiddetti sicuri si rischia lo stesso la tossinfezione, per non parlare che sono poco digeribili, infatti per legge è vietato per legge il consumo crudo nei ristoranti. E’ vero la cottura può deteriorare alcune sostanze come la vitamine la E e gli acidi grassi dell’omega 3 contenuti nelle vongole, ma questa li rende più digeribili senza compromettere le altre sostanze nutritive e senza rischio di tossinfezioni. Per cui meglio cotto che star ore intere al bagno 😉

Contengono anche un bel po di colesterolo, per chi ne soffre non sono del tutto da evitare, ma da limitarne il consumo.

Tuttavia, pur contenendo ferro, del quale la maggior parte delle donne in gravidanza ne è carente, deve stare attenta a questo alimento, come tutti i molluschi, sono da EVITARE durante tutto il periodo della gestazione e allattamento, specialmente se non sicuri, perché il mollusco potrebbe contenere dei metalli pesanti molto pericolosi per il feto.

Osservateli bene quando li acquistate, la confezione o sacchetto dev’essere sigillato e integro, non vi devono essere molluschi con le valve aperte, odorateli, devono avere il tipico profumo di mare, e scartate quelli che non hanno aperto le loro valve in cottura.

Spero che sia di vostro gradimento
Buon appetito da Lory Stef

Lascia un commento