Pane Bianco del Mulino Bianco

La spiegazione e un po lunga ma ho voluto copiare parola per parola dal libro il Libro del Pane della Mulino Bianco, non so se e in commercio a me e stato regalato da una promoter in un supermercato, ci sono un sacco di ricette e tre per fare il pane e questa e una di quelle.

Pane bianco Mulino Bianco

Ingredienti:

450 g di farina bianca tipo “0” (io ho usato la Manitoba)
12 g di lievito di birra secco
230 ml di acqua tiepida
12 g di sale (1 cucchiaino)
1 cucchiaio d’olio d’oliva
5 g di zucchero (la punta di un cucchiaino da caffe)

In una ciotolina stemperate il lievito di birra in 70ml dell’acqua tiepida.

esti6u

Aspettate 5-6 minuti poi mescolate con un cucchiaio di legno per scioglierlo bene.
In una terrina abbastanza capace, unite la farina, lo zucchero, fate una fontanella nel centro e versatevi il lievito sciolto nellacqua e l’olio.

esticw
Con un cucchiaio di legno unite un po di farina all’acqua mescolate fino a formare un impasto morbido,

estipz

coprite con un telo la terrina e aspettate fino a quando la pasta apparira schiumosa sotto la prima azione del lievito: ci vorranno all’incirca 20 minuti.

estit1     estixf
Versate al centro dell’impasto meta’ dell’acqua rimasta, unite la restante farina sui lati,

estizo

poi versate tutta l’acqua che resta e mescolate, sempre con il cucchiaio di legno, fino ad ottenere un impasto sodo e umido.

esu39wesu3at
Tresportate l’impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato, e lavoratelo con le mani,

esu3gm

allargando la massa, riavvolgendola e sbattendola piu volte finche’ diventa liscia, lucida ed elastica: ci vorranno circa 10 minuti.
L’impasto non dovra seccare ma restare omogeneo.
Alla fine, formate una palla che metterete a lievitare, in una capiente terrina di ceramica o di vetro appena unta, per circa 70 minuti o fin quando avra raddoppiato di volume.

esu3j4
A lievitazione avvenuta, vedrete che sulla superficie si sono formate delle bolle d’aria.
Per verificare se e pronta fate la prova.
Premete leggermente con la punta di un dito sulla pasta:
Se l’impronta rimarra’ e poi vedrete la pasta sgonfiarsi lentamente e pronta.
Se l’impronta si cancellera subito, allora e ancora presto lasciatela ancora un po.
11~0
Quando e pronta mettete l’impasto sul piano infarinato e ricominciate a lavorare. Dalla palla passate premendo sulla massa, a un disco, e continuate a lavorarlo sbattendo e schiacciando, ma sempre girando in senso orario.
12~0
Adesso e’ il momento di dare la forma al pane.
Appiattite la pasta col palmo delle mani e cercate di mantenere la forma rotonda con una pressione uniforme.
14~1
Sollevate una parte dell’impasto e piegatelo verso il centro,
15~0
premete un po e ripiegate anche l’altra meta’ verso il centro, sovrapponendola all’altra meta’ in modo che le due estremita risultino una sopra l’altra sulla linea mediana dell’impasto.
16
Fate aderire bene nel punto di chiusura.
Con i pollici premete e formate due incavi al centro della massa,
17
poi ripiegate la meta’ superiore sull’altra.
Questo gesto e importante perche permette di ottenere una mollica uniforme nella consistenza.
18
Mettete l’impasto, con la chiusura sotto,
19
sul piano di lavoro e con le dita tese rotolate su e giu fino a quando l’impasto risulta di spessore uniforme.
20
Sollevatelo, ripiegate le due estremita e ponetelo con delicatezza nello stampo.
21
Adesso deve lievitare in un luogo caldo e privo di correnti d’aria, in modo da portare a compimento la lievitazione.
Potete metterlo nel forno che avrete riscaldato a 100°C e poi spento, coperto da un telo, per 45 minuti circa.
22
Trascorso il tempo, tiratelo fuori riscaldate il forno a 200°C
Con un coltello ben affilato fate 5 tagli netti diagonali sulla superficie del pane. In questo modo non solo lo rendete piu bello, ma gli permetterete anche di crescere in cottura senza che si formino delle crepe.

Quando il forno e ben caldo infornate per 40 minuti.
Un pane ben cotto al tatto e sodo ma non duro, e all’occhio fa pensare all’oro biondo del grano, non troppo chiaro ne troppo scuro.
Fate raffreddare il pane per 2 ore a temperatura ambiente, togliendolo dallo stampo e mettendolo su una gratella.
Copritelo con un panno o una cappa protettiva.
Per tagliarlo facilmente usate un coltello a lama seghettata.

Ecco il mio sfornato pomeriggio
4~2 3~1

Lascia un commento