Pandoro

Pandoro

E una ricetta delle sorelle Simili

E si anche io mi sono cimentata nel fare il Pandoro

Facciamo il lievitino:
15 gr lievito di birra
60 gr acqua tiepida
50 gr farina
1 cucchiaio di zucchero (circa 10 gr)
1 tuorlo

In una ciotola mettiamo il lievito fatto sciogliere nell’acqua, la farina lo zucchero e il tuorlo, e si sbatte con una forchetta fino ad ottenere un composto liscio e ben amalgamato. Resterà molto fluido. Facciamo lievitare per circa 1 ora o finche non raddoppia di volume, in un luogo tiepido, io l’ho coperto con una tovaglietta e chiuso come faccio di solito con un sacchetto e messo vicino alla stufa. La foto accanto e come si presenta quando e’ lievitato

Al lievitino aggiungiamo:

200 gr farina
3 gr lievito di birra
40 gr zucchero
30 gr burro
2 cucchiaini d’acqua
1 uovo

Sciogliamo il lievito nell’acqua tiepida e uniamolo al lievitino, aggiungiamo lo zucchero, la farina e l’uovo Impastiamo bene e poi continuiamo a lavorare sul tavolo da lavoro appena e ben amalgamato uniamo il burro ammorbidito ( non lavrate troppo la pasta perche diventa collosa)
lavoriamo ancora fino a che il composto non avra assorbito tutto il burro e mettiamo l’impasto nella ciotola
facciamo lievitare coperto come abbiamo fatto prima per il lievitino, circa 45′

Adesso al primo impasto aggiungiamo:

200 gr farina
140 gr zucchero
2 uova
1 cucchiaino di sale
i semini di una stecca di vaniglia (se non la avete 2 bustina di vanillina)

140 gr burro a temperatura ambiente per sfogliare

Nella ciotola con l’impasto uniamo le uova, lo zucchero, la farina, il sale, la vaniglia (la prima volta non avevo i semi di vaniglia e ho messo 2 bustine di vanillina devo dire che il gusto mi e piaciuto di piu). Impastate bene il tutto fino a che non sarà ben amalgamato, battendolo anche sulla spianatoia (circa 10′-15′). poi lo mettiamo in una ciotola unta di burro e lo facciamo lievitare coperto circa 1 ora, 1 ora e mezza fino al raddoppio.

Dopo questo tempo lo mettiamo in frigo per 30′-40′.

Dopo lo lavoriamo un pò sulla spianatoia e tiriamo con il matterello la pasta fino ad ottenere un quadrato e mettiamo al centro il burro ammorbidito lavorato con un cucchiaio di legno per renderlo piu cremoso, richiudiamo per racchiudere il burro (spero si vedano bene le chiusure provo a descriverle: prima piegate la parte superiore verso il basso sopra il burro poi le parti lateraliuna sopra il burro e l’altra sopra, e poi la parte inferiore sopra tutte per chiudere il tutto). Tiriamo delicatamente fino ad ottenere una lunga striscia. Pieghiamo in tre per l’altezza mettiamo in frigo a riposare per una ventina di minuti. Ripetiamo quest’operazione per altre due volte. Per aiutarvi via via spolverate di farina la spianatoia.

Adesso con le mani unte di burro andiamo a formare una palla facendola ruotare sulla spianatoia e rigirando i bordi verso l’interno e andiamo a mettere questa palla (con la parte liscia verso il fondo dello stampo, teniamo cioè la parte con i lembi ripiegati verso di noi) nello stampo da pandoro (alto 19-20 cm) imburrato e infarinato, facciamo lievitare in luogo tiepido fino a che la pasta non arriva al bordo dello stampo ( io per farlo lievitare l’ho messo nel forno riscaldato a 100°C poi spento e con un pentolino di acqua bollente che mettevo a bollire appena diventava tiepida, questo metodo ha funzionato )

Inforniamo a 170° per 10′ e poi a 160° per altri 10′ secondo le indicazioni delle Simili, ma a me mi ci son voluti altri 50 in piu perche il mio stampo non e antiaderente ma di alluminio pesante e mi ci e voluto di piu per cuocerlo per bene!

La foto finale non c’e l’ho perche ancora non ho trovato il tempo giusto di cottura per il mio stampo e forno ma vi assicuro che e buonissimo :D

Appena posso posto la foto del pandoro

Se volete vedere tutte le foto con i passaggi la trovate cliccando qui :D

Lascia un commento