Pan di Spagna la Storia

Pan di Spagna la Storia

Pan di Spagna la Storia

Il Pan di Spagna la Storia del dolce più famoso e conosciuto in ogni angolo del mondo, ma pochi ne conoscono la storia che ci sta dietro.

Nonostante il nome Pan di Spagna si scopre invece che l’autore non è per niente spagnolo, ma il nome è solo una dedica al paese dov’è nata e che in effetti solo in italia e chiamato Pan di Spagna, nel resto del mondo è conosciuto come Pâte Génoise ossia Pasta Genovese, ma andiamo alla storia e una piccola curiosità sulla preparazione di entrambe.

Nel lontano 1774 l’Italia avendo contatti commerciali con altri Stati via mare, dall’Ambasciata di Genova, viene inviato alla Corte di Madrid, dal re Ferdinando VI di Spagna un ambasciatore nonché marchese Domenico Pallavicini, che rimase a Madrid dal 1747 al 1749. Quando partì oltre ai vari consiglieri e altre figure importanti che lo affiancavano, si portò dietro anche il personale che lo serviva in casa sua, tra questi il giovane pasticcere Giovanni Battista Cabona, detto Giobatta.

In occasione di uno dei ricevimenti a Madrid l’ambasciatore commissiona un dolce diverso dai soliti.

E qui il pasticcere partendo dagli ingredienti del Biscotto Savoiardo, manipola questi tre semplici ingredienti uova, farina e zucchero usando le stesse dosi, creando il capolavoro che oggi conosciamo tutti, una pasta battuta di una leggerezza e sofficità unica, dopo l’assaggio tanto fu lo stupore sia suo che degli invitati al ricevimento, che ritennero doveroso battezzarlo Pâte Génoise, di cui poi nacque una versione diversa solo nella preparazione, che prese il nome di Pan di Spagna, nome dato di sicuro per onorare la corte spagnola, dove grazie a quel ricevimento e a quella richiesta, il pasticcere genovese, diede vita al dolce più conosciuto al mondo.

Tanto fu la sua fama che nel 1885 la Génoise fu introdotta come materia da presentare all’esame per maestri pasticceri di una famosa scuola di Berlino,  gli alunni dovevano dimostrare la loro bravura nel preparare una Génoise degna di chi l’ha creata, insieme a un altra base famosa la battuta al cioccolato e mandorla della Torta Sacher.

Differenza tra Génoise e Pan di Spagna

  • Génoise:  la Génoise viene preparata a caldo, in una ciotola a bagnomaria si montano le uova e lo zucchero e quando queste scrivono senza togliere la ciotola dal bagnomaria, si unisce la farina setacciata mescolando con una spatola delicatamente con movimento dal basso verso l’alto per non smontare il composto.
  • Pan di Spagna: questo invece e una versione più semplificata perché si fa tutto a freddo, in una ciotola si mettono i tuorli con lo zucchero e si montano fino a che diventano spumosi, si aggiunge la farina setacciata mescolando con una spatola delicatamente con movimento dal basso verso l’alto per non smontare il composto, a parte montate gli albumi a neve ben ferma e con movimento sempre delicato dal basso verso l’alto si uniscono i due composti.

Entrambe le preparazioni sono senza alcun agente lievitante tra gli ingredienti e vanno poi cotte in forno nelle teglie, la forma e la misura la scegliete voi.

Se avete una planetaria potete utilizzare le uova intere invece di separarle, le istruzioni per farla la trovate qui Pan di Spagna e se siete golosi potete preparare un bel Pan di Spagna al Cacao

In tutti i casi il risultato è un dolce soffice, spumoso e ottimo per qualsiasi farcitura.

Spero che sia di vostro gradimento
Buon appetito da Lory Stef

 

 

Lascia un commento