Arrosto alla Gruyère

Per chi ama i funghi suggerisco di prenderne un po di piu di quanto dice la ricetta. Ottimo arrosto e si presenta bene per le grandi feste proprio per il modo di farlo. 😉

Ingredienti per 4 pers.:

800 g di polpa di vitellone
5 fette di prosciutto crudo
5 fette di gruyère
150 g di spek a fette sottili
200 g di funghi champignon
4 cipolle piccole
2 carote, 1 dado
100 g di panna da cucina
1 bicchierino di Brandy
1/2 bicchiere di vino rosso secco
1 foglia di alloro, paprica
2 cucchiai di olio
25 g di margarina, sale, pepe.

Chiedete al macellaio, quando comprate la carne, di darvi un bel pezzo di vitellone a cui deve praticare 5 incisioni profonde a distanza regolare una dall’altra.

In una terrina mescolate un po di sale, pepe e paprica e spargetelo sulla carne, in tutte le sue parti.
Avvolgete la carne nelle fettine di speck e legate l’arrosto con uno spago da cucina in modo che lo speck non si muova durante la cottura.
Mettetelo quandi in una casseruola abbastanza capiente da contenerlo, con l’olio e la margarina, fatelo dorare a fuoco moderato da tutte le parti, aggiungete dopo, le cipolle piccole tagliate a quarti, le carote tagliate a pezzetti, e fete rosolare, quando saranno ben rosolate bagnate con il Brandy, fatelo evaporare e unitevi il vino e la foglia di alloro.
Continuate la cottura a fuoco moderato e con il coperchio, girandolo ogni tanto e bagnandolo quando e necessario con del brodo caldo fatto con il dado.
Dopo 1 ora abbondante aggiungete i funghi puliti e interi.
Togliete l’arrosto dalla pentola eliminate lo speck, e in ogni incisione mettete una fetta di prosciutto crudo e una di Gruyère, e mettete sul fuoco per un’altra mezz’oretta.
Togliete la carne e i funghi dalla casseruola e passate al setaccio il fondo di cottura (se necessario diluitelo con un po di brodo).
Rimettete il fondo di cottura nella casseruola e incorporatevi la panna, fatela restingere un paio di minuti.

In un piatto di portata servite l’arrosto tagliato a fette circondato di funghi e coperto di salsa.

Buon Appetito

Lascia un commento